• Inglese
  • Italiano

Analisi di superfici metalliche con Agilent 4300 FTIR


FT-IR portatile 4300 Agilent

Descrizione

La spettroscopia a infrarossi a trasformata di Fourier (FTIR) è una tecnica analitica molto apprezzata nello studio dei materiali e, grazie all’elevata precisione e velocità, risulta una scelta di primo piano per la caratterizzazione a livello molecolare di un materiale.
Il sistema 4300 FTIR di Agilent è uno spettrofotometro FTIR portatile ad elevate prestazioni che consente di operare sul campo con la precisione e la qualità di uno strumento da banco. Dotato di un design ergonomico ultracompatto, è lo strumento perfetto per campionare campioni di grandi dimensioni direttamente sul campo evitando laboriose operazioni preparative. Dotato di diverse tecnologie di campionamento facilmente intercambiabili (ATR-D, ATR-Ge, Riflettanza esterna, Riflettanza Diffusa e Grazing Angle 82°) è lo strumento perfetto per molteplici applicazioni.

Alcuni esempi applicativi affrontati:

Analisi dello spessore di ossido su fogli di Alluminio

Nel caso dell’alluminio in fogli, il contaminante superficiale più comune è il suo ossido, Al2O3, che forma degli strati con spessore inferiore al µm difficili da rimuovere. L’entità dello spessore segue un andamento crescente, ma non lineare, in funzione della temperatura.

L’ossido di Alluminio presenta delle bande di assorbimento caratteristiche apprezzabili nell’infrarosso e, tramite l’accessorio Grazing Angle, è possibile analizzare strati anche così sottili.

Le misure sono effettuate senza operare nessun pretrattamento del campione, semplicemente appoggiando lo FTIR alla zona di campionamento di proprio interesse.

Analisi dello stato di contaminazione di superfici metalliche prima della verniciatura

La soluzione analitica messa a punto è stata quella di valutare lo stato di pulizia di un assile ferroviario prima della verniciatura e in seguito alla pulizia laser.

I principali contaminanti presenti sono di natura organica (olii, grassi, inchiostri, polvere) e la valutazione dell’intensità dello stretching C-H, riconducibile a idrocarburi residui, è stata identificata come discriminante tra materiale idoneo alla verniciatura o meno.
Per apprezzare in segnale infrarosso su una superficie lucida e speculare come quella di un assile, la riflettanza speculare risulta essere l’accessorio più indicato.
Grazie sistema Agilent 4300 FTIR è stato possibile svolgere questo controllo direttamente sul campo senza necessità di trattare preventivamente il campione.

 

Note Applicative
Analisi di superfici metalliche con Agilent 4300 FTIR

Analisi dello spessore di ossido su fogli di Alluminio
Analisi dello stato di contaminazione di superfici metalliche prima della verniciatura

Dimensione del file: 5 MB

Download

Completa la registrazione per effettuare il download

Informativa Privacy

Richiedi informazioni

Compila il form per essere ricontattato dal responsabile linea Federico Sacco

    Informativa Privacy
    Iscrizione SRA Technical News:*
    do il consensonon do il consenso
    Attività di marketing:
    do il consensonon do il consenso